registro-carico-e-scarico-rifiuti

Registro di carico e scarico rifiuti…abc

Torniamo agli albori della corretta gestione dei rifiuti cercando di dare delle informazioni utili sulla corretta tenuta del registro di carico e scarico rifiuti.

Il motivo per il quale questo articolo nasce è dettato dalle necessità emerse nelle imprese dove i registri di carico e scarico sono spesso affidati ad operai ed impiegati che non vengono formati adeguatamente.

Ciò accade perché la questione rifiuti è lungi dall’essere considerata come parte integrante delle attività gestionali dell’impresa e spesso gli imprenditori ritengono sia semplicemente una seccatura da affidare a qualcuno.

read more

Corsi outside rifiuti

Hai un’impresa? Sai come gestire correttamente i rifiuti che produci?

La corretta gestione dei rifiuti, prodotti da un ente o un’impresa, richiede personale qualificato con delle conoscenze tecnico normative approfondite e soprattutto sempre aggiornate.

La disciplina ambientale italiana è in continua evoluzione, recepisce le direttive europee e si adegua ai miglioramenti tecnologici che vengono introdotti nei processi produttivi e di trattamento dei rifiuti. Per le imprese spesso è difficile seguire tutti gli aggiornamenti, interpretare norme e regolamenti ed applicarli alle proprie realtà produttive.

read more

office-1209640__480

La disponibilità temporanea (in locazione o comodato) dei mezzi iscritti all’Albo Nazionale Gestori Ambientali

La disponibilità temporanea (in locazione o comodato) dei mezzi iscritti all’Albo Nazionale Gestori Ambientali

Con la Circolare n.7 del 24 luglio 2019, l’Albo Gestori Ambientali, intende dare risposta alle richieste di chiarimento pervenute in merito all’iscrizione dei veicoli tenuti in disponibilità temporanea, mediante contratti di locazione o comodato.
Il Comitato Nazionale ha stabilito che debba essere osservata la seguente procedura; il trentesimo e il decimo giorno antecedente il termine finale di disponibilità temporanea del veicolo, la Sezione Regionale dell’Albo, a mezzo pec, ricorda all’impresa che, qualora intenda continuare ad utilizzare il veicolo stesso, è tenuta ad inviare apposita comunicazione entro 5 giorni lavorativi precedenti la data di scadenza del titolo di disponibilità del veicolo, comunicando la nuova data di fine disponibilità.
Alla comunicazione (da inviare mediante sistema telematico) l’impresa allega il nuovo titolo di disponibilità del veicolo (un nuovo contratto o appendice) e una dichiarazione sostitutiva (ai sensi del DPR 445/2000) in cui si attesta che il veicolo continua ad essere in regola con quanto previsto dalla normativa in materia di autotrasporto di cose e che è tecnicamente idoneo al trasporto dei rifiuti già autorizzati.
Nel caso in cui l’impresa (correttamente informata) non invii nei termini previsti alcuna comunicazione, il veicolo è cancellato dall’Albo con decorrenza dal giorno successivo a quello di scadenza del titolo di disponibilità.

read more

Le chiavette Usb del Sistri, il sistema  informatico per la tracciabilita' dei rifiuti, al centro dell'inchiesta che ha portato all'arresto di 22 persone tra le quali l'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ,  Carlo Malinconico.   ANSA / CIRO FUSCO

Dl Semplificazioni, stop al Sistri. Costa: “Uno spreco durato 9 anni e costato più di 141 milioni”

Il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti sarà 2.0 e interamente gestito dal Ministero dell’Ambiente

Roma, 12 dicembre 2018 – Il Sistri, Sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali istituito nel 2010 e mai entrato effettivamente in funzione, sarà definitivamente soppresso a partire dal gennaio del 2019. Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri di oggi, attuando così nel Dl Semplificazioni la volontà politica espressa dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa già nei primi giorni del suo insediamento.

read more

Le chiavette Usb del Sistri, il sistema  informatico per la tracciabilita' dei rifiuti, al centro dell'inchiesta che ha portato all'arresto di 22 persone tra le quali l'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ,  Carlo Malinconico.   ANSA / CIRO FUSCO

SISTRI addio ?

Governo, il Consiglio dei ministri si riunirà domani alle 9 Slitta ancora decreto semplificazioni, perplessità dal Colle

Roma, 6 dic. (askanews) – Il Consiglio dei ministri, secondo quanto si apprende è previsto per domani alle 9. All’ordine del giorno ci sarà il cosiddetto decreto semplificazioni voluto dal M5S che interviene anche sul Codice degli appalti. Tra i motivi del rinvio della riunione del Governo inizialmente prevista fra ieri ed oggi, sempre secondo quanto si apprende, ci sarebbero alcune perplessità da parte del Colle sul contenuto del provvedimento.

read more

Le chiavette Usb del Sistri, il sistema  informatico per la tracciabilita' dei rifiuti, al centro dell'inchiesta che ha portato all'arresto di 22 persone tra le quali l'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ,  Carlo Malinconico.   ANSA / CIRO FUSCO

SISTRI – Manuale gestione azienda aggiorato

Torniamo a parlare di SISTRI, ancora una volta.

Anche se dal Ministero dell’Ambiente erano giunte voci sulla possibile fine del SISTRI e l’avvio di un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti, digitale e più efficiente, sul sito del SISTRI dal 20 Luglio 2018, è possibile scaricare la versione aggiornata della “Guida Gestione Azienda”.

Come molti sapranno, la Guida Gestione Azienda è lo strumento di supporto ad aziende e consulenti per l’utilizzo dell’applicativo “Gestione Azienda” che è possibile trovare all’interno del dispositivo SISTRI.

read more

Le chiavette Usb del Sistri, il sistema  informatico per la tracciabilita' dei rifiuti, al centro dell'inchiesta che ha portato all'arresto di 22 persone tra le quali l'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ,  Carlo Malinconico.   ANSA / CIRO FUSCO

Verso una trasformazione del SISTRI in una sistema più efficiente?

Con la chiusura delle ferie ormai imminente quasi per tutti, è tempo di riprendere a lavorare, e per farlo abbiamo pensato di condividere con voi i contenuti del disegno di legge recante delega al governo per il recepimento delle direttive europee e l’attuazione di altri atti dell’unione europea – legge di delegazione europea 2018.

Come potrete vedere i contenuti sono molto interessanti e tra questi sembra ci sia una profonda revisione del sistema di tracciabilità dei rifiuti che dovrebbe far convergere l’attuale SISTRI e l’attuale tracciabilità cartacea dei rifiuti, verso un modello completamente nuovo, innovativo e soprattutto digitale.

read more

Corsi_ambiente

Dal 5 Luglio 2018 obbligo di valutazione dell’HP14. I tuoi rifiuti non pericolosi potrebbero essere riclassificati come pericolosi

A partire dal 5 Luglio 2018 occorre effettuare la verifica di attribuzione della caratteristica di pericolo HP14 ai propri rifiuti in accordo con prescritto dal Regolamento 2017/997.

Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

Il Regolamento UE 2017/997 modifica l’allegato III della direttiva quadro sui rifiuti 2008/98/CE per quanto concerne l’assegnazione della caratteristica di pericolo HP 14 Ecotossico.

Il regolamento appena citato, definisce i criteri comunitari stabiliti per l’attribuzione della caratteristica di pericolo HP14 superando di fatto le disposizioni relative all’assegnazione di tale caratteristica di pericolo contenuta nel regolamento 1357/2014.

read more

Le chiavette Usb del Sistri, il sistema  informatico per la tracciabilita' dei rifiuti, al centro dell'inchiesta che ha portato all'arresto di 22 persone tra le quali l'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ,  Carlo Malinconico.   ANSA / CIRO FUSCO

SISTRI: TAR rinvio a Maggio 2018 la discussione

E’ una notizia che ha delle implicazioni importanti per l’ambito della gestione dei rifiuti.

Attendevamo con ansia che il TAR del Lazio si esprimesse in merito alla causa sull’aggiudicazione della gara Consip per l’affidamento del SISTRI il 24 Gennaio 2018

Purtroppo la discussione viene rinviata al 9 Maggio 2018 e pertanto fino a quella data in merito al SISTRI potrebbe restare tutto invariato salvo le modifiche normative introdotte dalle Legge 205/2017 sulla riscossione dei contributi dovuti e non versati dai soggetti iscritti al sistema di tracciabilità dei rifiuti.

read more

Le chiavette Usb del Sistri, il sistema  informatico per la tracciabilita' dei rifiuti, al centro dell'inchiesta che ha portato all'arresto di 22 persone tra le quali l'ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ,  Carlo Malinconico.   ANSA / CIRO FUSCO

Semplificazione del procedimento di tracciabilità dei rifiuti e per il recupero dei contributi dovuti in materia di SISTRI

Il Natale 2017 ci regala in extremis una nuova puntata (prevista) della ‘telenovela SISTRI’ e delle possibili interessanti novità in tema gestione rifiuti!

Il testo del Ddl di Bilancio approvato alla Camera dei Deputati dietro fiducia il 22/12/2017 e ora di nuovo all’esame del Senato per l’approvazione definitiva, prevede la proroga a fine 2018 della definitiva entrata in operatività del Sistri ed una procedura per il recupero dei contributi. Il testo in discussione prevede anche che il D.lgs. 152/2006 (TUA) si arricchisca di una nuova importante disposizione: l’articolo 194-bis, rubricato “Semplificazione del procedimento di tracciabilità dei rifiuti e per il recupero dei contributi dovuti in materia di SISTRI”. Con tale norma si prevede la possibilità di tenuta in formato digitale dei registri di carico/scarico e dei formulari per il trasporto con la possibilità di trasmissione della quarta copia di questi ultimi a mezzo posta elettronica certificata (PEC). Seguono poi, per finire, le procedure che il Ministero dell’Ambiente provvederà ad adottare relativamente al recupero di contributi SISTRI dovuti e non corrisposti e alle richieste di rimborso o conguaglio da parte di utenti del sistema, in ragione dell’assenza, allo stato attuale, di una procedura di riferimento e del crescente numero delle pratiche di rimborso da gestire.

read more